Promuovere una maggiore presenza di donne nella post produzione

Durante un evento che si è svolto nei nostri studi di Los Angeles, le donne che lavorano nella post produzione hanno parlato della necessità di una maggior presenza femminile dietro la cinepresa.

Durante un evento che si è svolto nei nostri studi di Los Angeles, alcune donne che lavorano nella post produzione hanno parlato della necessità di una maggior presenza femminile dietro la cinepresa e in tutto il processo produttivo.

La serata, organizzata in collaborazione con il gruppo Women in Post dell'Hollywood Professional Association (HPA), prevedeva una tavola rotonda moderata da Heidi Vogel ("Nelle pieghe del tempo", "Pulp Fiction"), responsabile per Netflix della post produzione di pellicole indipendenti e di film realizzati da studi cinematografici. Sono stati affrontati diversi argomenti, dal tutoraggio a inizio carriera ai consigli per una collaborazione ottimale dietro le quinte. L'argomento che ha catturato l'attenzione del pubblico presente, circa 150 persone che lavorano nel settore, è stato però quello della necessità di una maggiore componente femminile nella post produzione.

In uno degli interventi della tavola rotonda, Tatiana S. Riegel ha parlato della penuria di collaboratrici che ha notato nella post produzione fino a ora, nonostante 34 anni di esperienza professionale e collaborazioni con personaggi del calibro di Quentin Tarantino e Paul Thomas Anderson.

"Non ho mai lavorato con donne che fossero capo fonico o che si occupassero della correzione del colore o della composizione della colonna sonora. In 34 anni credo di aver collaborato con una sola donna responsabile degli effetti speciali", ha raccontato Riegel in una recente tavola rotonda organizzata dal gruppo Women in Post dell'Hollywood Professional Association all'interno della sede Netflix a Los Angeles. "Penso sia una cosa orribile", ha aggiunto.

Come consolazione, durante l'evento Riegel si è ritrovata in ottima compagnia. La candidata all'Oscar è stata raggiunta da altre quattro donne provenienti da vari settori della post produzione: la responsabile degli effetti speciali Lauren Ellis (Snowden, Money Monster - L'altra faccia del denaro), la compositrice Germaine Franco (Prendimi!, Coco), la colorista di lungometraggi Maxine Gervais (Black Panther, American Sniper) e Ai-Ling Lee (First Man, La La Land) la tecnico del suono candidata all'Oscar e responsabile di montaggio e missaggio.

Women in Post è un'organizzazione dell'Hollywood Professional Association fondata nel 2013 che propone iniziative come eventi di networking e tavole rotonde creative con l'obiettivo di dare visibilità e spazio alla leadership delle donne che lavorano nella creazione professionale di contenuti in qualsiasi media. Attualmente questo gruppo conta più di mille membri.

"Nel mondo di oggi il ruolo delle donne creative è molto importante perché in molti campi esiste solo una voce, e sappiamo tutti qual è", dichiara Franco. "La nostra voce è arricchita dalla nostra esperienza di donne e così contribuiamo con qualcosa di diverso a ogni progetto."

Franco ha parlato, oltre che della diversità di genere, anche dell'importanza dell'eterogeneità a livello etnico. Lei è entrata nella storia come prima compositrice latinoamericana invitata a entrare nella divisione musicale dell'Academy of Motion Picture Arts and Sciences e la prima a ricevere un Annie Award per la Migliore colonna sonora in un lungometraggio animato, grazie a "Coco".

"Quando partecipiamo e collaboriamo, portiamo una voce che è rimasta inascoltata per molto tempo. Non parlo solo delle donne, ma anche delle persone di colore", dichiara.

Gervais ha discusso dell'importanza di spingere fuori dai sentieri battuti non solo agli addetti ai lavori, ma anche il pubblico a casa: "Questo tra l'altro spinge tutti a conoscere una varietà di prospettive diverse".

Attraverso i propri contenuti originali Netflix si sforza di dare spazio a voci e culture poco rappresentate e il fatto di mettere più donne dietro alla cinepresa ha un ruolo importante in questo ambito. C'è stato un aumento costante dei film originali Netflix diretti da donne fin da quando abbiamo iniziato la nostra produzione cinematografica nel 2015. (Nell'agosto 2018 il Los Angeles Times ha dichiarato che Netflix "pubblicherà più film diretti da donne nei prossimi quattro mesi di quanti non ne abbiano pubblicati nell'anno precedente le sei major hollywoodiane tutte insieme".) Inoltre in molte di queste pellicole ci sono donne in ruoli importanti nella post produzione, come Franco, che ha composto la musica nella commedia Someone Great del 2019.

Nel 2018 un gruppo di dipendenti Netflix ha fondato ION (Inclusion Outreach Networking) per promuovere l'inclusione e la diversità attraverso tavole rotonde, eventi di networking, programmi specifici e partnership. Quest'ultima azione ha portato a collaborazioni con organizzazioni nonprofit come RespectAbility, che punta a dare opportunità a persone con disabilità, ed Exceptional Minds, un'organizzazione che offre corsi di effetti speciali a giovani autistici i quali, in diversi casi, sono stati assunti per lavorare a film e serie Netflix.

Franco, comunque, afferma che discussioni e programmi di questo tipo sono solo un primo passo. "Le cose non si stanno evolvendo così rapidamente come mi piacerebbe, anche se ormai tutti ne parlano", dichiara. "Per poter vedere queste persone lavorare con noi è necessario anche che ci impegniamo nella loro formazione."

Mentre osservava una platea piena di donne provenienti da vari ambiti di questo settore, Riegel ha dichiarato di essere maggiormente ottimista sul futuro. “[Spero] che riusciremo a cambiare il futuro in modo positivo e che in tutti i dipartimenti troveremo persone diverse pronte a dare una mano”, commenta. “Mi auguro sinceramente che nessun altro debba aspettare 34 anni prima di trovare un ambiente più inclusivo”.


Foto per gentile concessione di HPA

Altro: Blog aziendale

Indice Netflix di velocità degli ISP per il mese di giugno 2019

Di seguito sono riportati i dati salienti per il mese di giugno estratti dall'Indice Netflix di velocità degli ISP, il nostro aggiornamento mensile sui provider Internet (ISP) che offrono la migliore esperienza di streaming di Netflix durante il prime time. Leggi tutto

Indice Netflix di velocità degli ISP per il mese di luglio 2019

Di seguito sono riportati i dati salienti per il mese di luglio estratti dall'Indice Netflix di velocità degli ISP, il nostro aggiornamento mensile sui provider Internet (ISP) che offrono la migliore esperienza di streaming di Netflix durante il prime time. Leggi tutto

Su